micissitudini

storie di gatti, di umani e di supereroi con la pelliccia


Lascia un commento

pulizie di primavera!

Micissitudini_49_low

il periodo in cui la piccoletta iniziò a lavarsi fu davvero esilarante: guardava suo fratello, tentava di lanciarsi in ammirevoli contorsioni e tutte le volte cadeva o rotolava a terra umiliata! il fratellone ha tentato di lavarla (e ancora oggi ogni tanto prova a darle qualche leccatina), ma la ragatta non sembra apprezzare molto! mi sono convinta che sia perchè non ha mai avuto una mamma-gatta che le abbia fatto capire che darsi i bacini è cosa buona!


2 commenti

mi dai un passaggio??

tutti dovrebbero avere un fratello maggiore... ;)

tutti dovrebbero avere un fratello maggiore… 😉


per qualche tempo ho creduto di avere un gatto santo, ogni giorno controllavo se gli fosse spuntata l’aureola: l’ho visto vittima di agguati efferati, svegliato nel mezzo del riposo quotidiano, privato del suo cibo… e naturalmente l’ho visto aggirarsi con la piccoletta abbarbicata sulla schiena! la cosa degna di nota è che non ha MAI reagito… …almeno finchè è stata cucciola!!


Lascia un commento

Le origini

Dedicata ad Anna (che l’ha trovata) a Wladia (che l’ha accolta nei primissimi giorni) a Diego (che ha salvato quegli occhi belli) a Eleonora (per le poppate quando non riuscivamo a fuggire dall’ufficio)!

Dedicata ad Anna (che l’ha trovata) a Wladia (che l’ha accolta nei primissimi giorni) a Diego (che ha salvato quegli occhi belli) a Eleonora (per le poppate quando non riuscivamo a fuggire dall’ufficio)!

La piccoletta ha fatto irruzione nelle nostre vite circa un anno e mezzo fa, quando, in una fredda sera primaverile, è stata trovata disperata e mezza assiderata in un garage. Aveva uno o due giorni.È stata allattata (ogni 2 ore!), scaldata, pulita e coccolata. Non essendo stata nutrita da una mamma-gatta era assolutamente priva di sistema immunitario e i veterinari ci dissero da subito di non affezionarci, che non ce l’avrebbe fatta, e di non farla stare con altri gatti, che avrebbero potuto infettarla anche solo con uno starnuto.

Il saggio fratellone (che all’epoca aveva quasi 10 anni) l’ha potuta incontrare solo dopo la prima vaccinazione, a 2 mesi!

Inutile dire che la ragazza è una combattente: non solo ce l’ha fatta, ma è diventata bellissima e sana! Nonostante il delirio iniziale e le notti in bianco ora non potremmo pensare di stare senza di lei… nessuno dei tre 😉